Sei qui: Home > Rassegna Stampa > Paladin, messaggeri di cultura

Paladin, messaggeri di cultura

Oltre ad essere presenti, come ogni anno, al Padiglione del Veneto (4, stand E6), i vini Paladin e Bosco del Merlo partecipano a due importanti manifestazioni collaterali: “Vinitaly for You” al Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra con l’Associazione Nazionale Donne del Vino, dove Lucia Paladin, socia del gruppo, presenterà in degustazione i suoi cavalli di battaglia, il Malbech Gli Aceri 2003 e il Refosco Roggio dei Roveri 2003, e “Taste Italy 2007 – a business wine preview”, per i buyers italiani ed internazionali. Quest’anno Carlo, Lucia e Roberto proporranno all’assaggio degli ospiti l’annata 2006 del Refosco Paladin, fiore all’occhiello dell’azienda, prodotto con una parte di uve surmature per renderlo ancora più morbido e per accentuarne le caratteristiche varietali, e del Sauvignon Turranio Bosco del Merlo, frutto di un’accurata selezione clonale, che si caratterizza per i suoi profumi morbidi di melone e pesca e che in questa stagione accompagna splendidamente i risotti agli asparagi e alle erbe di primavera. Presenteranno inoltre in anteprima il fresco rosato ROE’, da uve Chardonnay e Malbech, frizzante novità per l’estate, che merita un festoso brindisi. Ma non è tutto: l’azienda toscana di Radda in Chianti, Vèscine, disporrà di uno stand autonomo all’interno della bellissima e grande area del Consorzio del Chianti Classico (Padiglione 8, stand D3). La linea Vèscine propone in degustazione il Lodolaio Chianti Classico Riserva 2003 e il Chianti Classico 2004, che già grandi consensi hanno ottenuto alla manifestazione “Anteprima Chianti Classico” svoltasi a Firenze, Stazione Leopolda, il 20 e 21 febbraio.